Verso la Regione-Energia: argomenti

Agire a livello regionale

Le frontiere comunali sono strumenti politici virtuali. Pur non costituendo un ente dotato di competenze, la regione rappresenta un importante livello operativo, soprattutto nel settore energetico. Attraverso la collaborazione di diversi Comuni è possibile sfruttare al meglio i vantaggi delle energie rinnovabili. La logica conseguenza pertanto è uno scambio di risorse volto a un approvvigionamento energetico intelligente e sostenibile tra i singoli Comuni e addirittura tra regioni.

Ridurre il fabbisogno di energia

Oltre allo sfruttamento ottimale dei potenziali della regione nella produzione di energie rinnovabili, occorre ridurre il proprio fabbisogno di energia. Intelligenti concetti di mobilità per la popolazione, incentivi ai privati per il risanamento di edifici e un adeguato coinvolgimento nella politica energetica locale delle aziende potenzialmente ad alto consumo di energia sono solo alcuni esempi per ridurre il fabbisogno di energia locale e regionale nonché armonizzare al meglio domanda e offerta. L’obiettivo non è tendere a una totale e rigida autosufficienza energetica: non sarebbe ragionevole né dal punto di vista energetico né economico.

Aumentare l’autoapprovvigionamento

È molto più sensato che nell’ambito delle energie rinnovabili ogni Comune e ogni regione scelga le modalità più adatte sotto il profilo ecologico ed economico alle caratteristiche del proprio territorio – e scambi con le regioni e i Comuni vicini l’energia di volta in volta eccedente o mancante. In tal modo si può tendere a una maggiore autosufficienza energetica all’interno di una regione. Nel bilancio annuale si produce in modo rinnovabile esattamente il necessario o più del necessario, tuttavia con un differimento della produzione e del consumo di energia.

Attraverso uno sfruttamento coerente dei potenziali in termini di energia rinnovabile e un incremento dell’efficienza energetica nel lungo termine le regioni possono ottenere svariati vantaggi. Un elevato grado di autoapprovvigionamento riduce i costi e nel contempo permette di esportare energia in altre aree, conseguendo degli utili.

Rafforzare l’economia regionale

Inoltre la forza lavoro specializzata e le imprese locali possono elaborare un prezioso know-how nell’ambito di questi innovativi servizi e tecnologie del settore energetico e posizionarsi in modo ottimale su un mercato sempre più in espansione. Grazie a concetti innovativi e un ampliamento mirato della rete regionale è possibile addirittura integrare nella Regione-Energia altri settori che creano valore aggiunto come l’agricoltura e il turismo e consolidarli in modo durevole.

Logo Energie Schweiz

Informazioni complementari

Guida Collaborazione intercomunale nelle Regioni-Energia
Guida

Studio «Il potenziale economico regionale e i fattori di successo per la creazione e la gestione di regioni energetiche» (disponibile solo in tedesco, riassunto in italiano) 
Studio